Testo della canzone Oscar Carogna (Willie Peyote), tratta dall'album Non è il mio genere, il genere umano

Oscar Carogna - Willie Peyote

Porto il dramma come Oscar Carogna
Le rime del Peyote danno dipendenza la gente s'infogna
Ciò che vede ciò che sente è una vergogna, ma se vuoi
Rompi pure il cazzo a me per le mie views dalla Polonia
Non cambio la mia vita con un Glik, shoppa click
Tu è meglio se cambi vita, non basta che cambi beat

Non basta che cambi flow
Non basta che cambi crew
Non basta che cambi nome
Non passa sei sempre tu

A fare in culo questo è quanto, faccio rap da qualche anno
I meglio rappers italiani mi fanno seghe a due mani
Non copio gli americani, non mi sento una star
Ci diamo un gancio giù al bar?
Chi cazzo è Kendrick Lamar?
Cos'è il Festival Bar?

Facciamo cover in playback, ti va?
Chiamiamo Fibra a far le doppie, o magari J-Ax
Tanto la storia si ripete
Peyote kills come machete
É il buio oltre la siepe

Dopo di me la quiete
Il rap non ti compete
Vuoi fare brutto sì, ma quanti siete?
Scrivi sulla rete "oohh", sei qualcuno sei hai degli haters
L'ha detto pure Fedez, è lì che poi si vede
Abbi fede, la vera svolta arriverà
Ce l'han fatta cani e porci, qualcuno si accorgerà (ah-ah)

Anche se in tutta onestà, mi fai cagare
Niente di personale
Tu credici e non mollare, fai che andare
Resto caldo come un boiler
Racconto la tua fine in anticipo tipo spoiler

Non sono un cantastorie
Lo swag, le sparatorie
Il rap, le paranoie
Fresh, le vecchie glorie
Sono un cumulo di vecchi
Domenica sportiva ve ce manno tutt'insieme con lo sconto comitiva

Con Kavah e Frank Sativa
Finisco la saliva
Sono il rapper che aspettavi
Sono il rapper che serviva
Eh sì!

Faccio lo zarro perché posso farlo
E se da zitto sembro hipster ti zittisco quando parlo
Ai rosiconi lascio i mozziconi
Sotto la luna, nei miei cerchi non ci trovi il Cypha ma gente che fuma
E c'hai ragione su una cosa, una
Il rap non è una gara a chi ce l'ha più lungo, per tua fortuna
A fare in culo i vostri rappers milionari
Scrivo in strada come i madonnari
Io scrivo tu impari

Ai ferri corti, belli storti
Qui coi bei ricordi ci sotterri i morti
Ciccio perdi colpi
Se è notte prendi i soldi e scappa
Tutti sulla stessa barca (ah)

Ai ferri corti, belli storti
Qui coi bei ricordi ci sotterri i morti
Ciccio perdi colpi
Se è notte prendi i soldi e scappa
Tutti sulla stessa barca (ah)



Credits
Writer(s): G. Bruno
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.