Testo della canzone Miseri (Willie Peyote), tratta dall'album Iodegradabile

Miseri - Willie Peyote

Yo
Ho già capito la destinazione
Dopo un minuto di conversazione
Ho dato il culo senza dirmi il nome
Mi faccio il culo se ho motivazione
Lei può darmi tutto però mai ragione
Io so fare tutto anche se non so come
Il mio talento esce sotto pressione
E non si esce mai del tutto dalla depressione

Non sento la competizione in mezzo a troppi qualsiasi
Come Bolt alle Paralimpiadi
Vi sentite importanti
Tutti con uguale diritto a provarci
Per lasciare un segno al mondo incuranti dei danni
Il pensiero per sta gente è come kryptonite
Siete voi la vostra fine ma non lo capite
Mi sembrate i dinosauri con il meteorite
Fate un video se altro non concepite

Dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Il vero genio muore giovane
Il tempo logora la qualità
E allora dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Se anche Gesù è morto giovane
Il tempo logora chi non ce l'ha

Moriamo tutti soli
Tranne gli incidenti aerei, i kamikaze attentatori
Se siamo tutti marci uguali sembriamo migliori
C'è chi aspetta una risposta, speriamo mi ignori
Che poi davvero ti importa se muori?
Che poi davvero a chi importa se muori?
E quanta gente ti porta dei fiori?
Se non imbrocca stavolta sei fuori

Dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Il vero genio muore giovane
Il tempo logora la qualità
E allora dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Se anche Gesù è morto giovane
Il tempo logora chi non ce l'ha

L'ego del miliardario sai
Si ciba dell'invidia del più povero
Ma non c'è niente dopo
Neanche se ti porti tutti i soldi in un sarcofago
E se le regole del gioco
Le hanno scritte sempre quelli che non giocano
Ridi adesso che se gira male
Ti svegli con un cappotto in mogano

Circondato da uomini liberi
Come sogni se prendi i sonniferi
Tra il bene e il male che commetti
Non decidi cosa riesce a sopravviverti
Circondato da uomini liberi
Pronti a tutto ma non a decidersi
Al contrario del libro di Stephen King
Devono morire miseri

Dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Il vero genio muore giovane
Il tempo logora la qualità
E allora dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Se anche Gesù è morto giovane
Il tempo logora chi non ce l'ha

Dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Il vero genio muore giovane
Il tempo logora la qualità
E allora dimmi te
Quanto è arrogante l'immortalità
Il più ricco è sempre giovane
Morire è un indice di povertà

Circondato da uomini liberi
Lascia un segno che può sopravviverti
Al contrario del libro di Stephen King
Devono morire miseri
Circondato da uomini liberi
Lascia un segno che può sopravviverti
Al contrario del libro di Stephen King
Devono morire miseri



Credits
Writer(s): Guglielmo Bruno, Francesco Costanzo, Daniele Bronzini, Antonino Luca D Romeo, Carlo Cavalieri Doro
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.