Testo della canzone L'una di notte (Willie Peyote), tratta dall'album Non è il mio genere, il genere umano

L'una di notte - Willie Peyote

Il tempo che passiamo insieme lascia il segno di manette sopra i polsi
Lo colgo dai giorni trascorsi lontano
Lo colgo dai ricordi ai quali ci aggrappiamo
Come d' Autunno le foglie col ramo
Il tempo che passiamo insieme lascia
Il gusto amaro della rinuncia in bocca
Tocca fare a pugni con la mia autostima prima che sia troppo tardi
Ma è già troppo tardi quando l' una rintocca
Passa l' una, l' una e un quarto, le due, le tre, le quattro
Sarà ma a me non passa un cazzo
Sarà che mentre fisso questo schermo piatto ammazzo
I miei neuroni attraversando gradazioni di imbarazzo
Il tempo che passiamo insieme lascia il segno di manette sopra i polsi
Graffi e morsi, guai e rimorsi, che poi dipende dai vari modi di porsi

Con gli altri essere antropomorfi e coi loro discorsi
Il tempo che passiamo insieme a volte mi fa
Male a volte bene, a volte sembra fame a volte sete
A volte punto a rovinare la parte che mi compete
Solo per sentirla viva, è corrosiva questa quiete

È l' una di notte e tutto va bene
È l' una di notte e tutto va bene
Passa l' una, l' una e un quarto, le due, le tre, le quattro

Sarà ma a me non passa un cazzo
Sarà che mentre fisso questo schermo piatto
Ammazzo i miei neuroni attraversando il tempo e lo spazio

Il tempo che passiamo insieme lascia il segno di
Manette strette, soffro il ticchettio delle lancette
Mette una certa ansia addosso,
Se il tempo è ciclico io mi limito e non posso
Il tempo che passiamo insieme a volte mi fa
Male a volte bene a volte sembra sale a volte miele
A volte mi prende nella bocca dello stomaco e
Mi stringe, a volte sembra vero e a volte finge

È l' una di notte e tutto va bene
È l' una di notte e tutto va bene
Passa l' una, l' una e un quarto, le due, le tre, le quattro
Sarà ma a me non passa un cazzo
Sarà che mentre fisso questo schermo piatto
Ammazzo i miei neuroni attraversando il tempo e lo spazio.



Credits
Writer(s): Guglielmo Bruno, Alex Cirulli, Andrea Torchia, Stefano Casalis
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.