Testo della canzone Truman Show (feat. Godblesscomputers) (Willie Peyote feat. Godblesscomputers), tratta dall'album Educazione sabauda

Truman Show (feat. Godblesscomputers) - Willie Peyote feat. Godblesscomputers

Forse la verità esiste
Però non si può raccontare
Già nel guardarla la cambi
Che già nel pensarla scompare
Ma nell'essere triste
Non c'è niente di male
Se il dolore persiste
Fino al prossimo telegiornale

Pensa al lato emozionale
Come un infarto in corso
E' uno spot promozionale
Ci serve uno sponsor
Se tanto ciò che ricavi
Non è mai proporzionale allo sforzo
In via precauzionale
Evitare il rimorso, fino al prossimo sorso
È raro emozionare
Emozionarsi senza razionare
Metà razionale metà non ricordo
Ironizzare a metà del discorso
Scoprire che c'è chi sta peggio di te
Come in coda al pronto soccorso
Come in coda al bancone, venerdì scorso
Weekend con il morto
Da qui tanto vale finire il percorso
Non vale lasciare la nave che sta andando a fondo
In attesa di avere un responso
Mi crollano addosso tutte le idee che ho rimosso
La verità ha un costo

Forse la verità esiste
Però non si può raccontare
Già nel guardarla la cambi
Che già nel pensarla scompare
Ma nell'essere triste
Non c'è niente di male
Se il dolore persiste
Fino al prossimo telegiornale

Fino al confine del mondo, e poi, un passo di più
Fino a toccare lo sfondo, e poi, ancora più giù
Fino al confine del mondo, e poi, un passo di più
Fino a toccare lo sfondo, e poi, ancora più giù

Dovrei essere un poco più fiero di me
Un po' meno pieno di dubbi, un po' meno pieno di se
Come chi è vuoto ed è pieno di sé
Arretro il pensiero di te
E dopodiché tu sei dietro di me
Per dare valore alla musica non basta un cachet
Non basta ascoltare la musica per farti un'idea su di me
Ma è un errore che fanno in tantissimi esseri piccoli

In entrambi i casi tutti vi meritate gli spiccioli
Neutrali come gli svizzeri con le fisse monumentali
Rimane pari, i punteggi nei questionari, pranzi aziendali
Magari capi e compari ti han detto "il limite è dove spingerti"
Starei zitto e mi istighi

Vuoi il peggio di me per distinguermi
Vuoi il peggio di me
Vuoi il peggio di me per sentirti un po' meglio
Il guerriero che incontra la luce, sì, Paolo Coelho
Il tuo cavaliere senza una macchia e senza paura alla fine vi incula
L'ipocrisia è un'armatura, fingere vi rassicura

Forse la verità esiste
Però non si può raccontare
Già nel guardarla la cambi
Che già nel pensarla scompare
Ma nell'essere triste
Non c'è niente di male
Se il dolore persiste
Fino al prossimo telegiornale

Fino al confine del mondo, e poi, un passo di più
Fino a toccare lo sfondo, e poi, ancora più giù
Fino al confine del mondo, e poi, un passo di più
Fino a toccare lo sfondo, e poi, ancora più giù



Credits
Writer(s): G. Bruno, L. Nadalin
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.