Testo della canzone Giorno Sacro (Ted Bee), tratta dall'album Dogo Gang Presenta: Benvenuti Nella Giungla

Giorno Sacro - Ted Bee

Loro sono assassini vestiti di blu
Però son quattro scemi lo sai anche tu
Li chiaman carabinieri ma i nomi veri li sappiamo noi
Ooh babbi, scemi
Chiamali come vuoi.

Loro sono assassini vestiti di blu
Però son quattro scemi lo sai anche tu
Spaccarotella, spara rotella e la stampa lo esalta in tv
Huu, non c'è giustizia
Giustizia non c'è più.

Cinque giorni in gabbia
Lavoro fa schifo
Il capo sta addosso
Mi sento un burattino
Mi voglio sfogare
E andare a fare il tifo
Fortuna che ho la tessera domenica a San Siro
Gazzetta tutti i giorni e sono il più informato
Anticipo agli amici le bombe del mercato
Kakà se ne va via
Luciano è il capo
Adriano ha sniffato
E salta il campionato
Quando salgo in curva si urla il nome mio
Pure il babbo che fa sempre: "lo segnavo anche io"
Lo speaker legge i nomi e già ci disperiamo
Gioca Gilardino mi sa che pareggiamo
Zero discrezione Pippo tutta la vita
Così siamo sicuri vinciamo la partita
Ricordo i tempi d'oro senza filtri e tornelli
Ero morto dopo un senza filtri gighelli

Lui ha pochi capelli piuttosto piccolino
Non parlo del Berlusca in curva c'è Paolino
Io so che l'inter vince solo se non ha rivali
Io so che senza Moggi non vinciamo più i mondiali
E tifo gli avversari se gioca Cannavaro
Il mio capitano è Paolo (chi?) Cuore di Drago
Quand'ero bambino ero fuori per il calcio
Umiliavo i più grandi
Ero il king del doppio passo

Poi incominciò lo scasso
Una vita di rinuncie
E scelsi la vita ultras: diffide e denunce
Come volete voi
Non ci avrete mai
Col cazzo che restiamo a casa e guardiamo Sky
Anonimi del tifo a casa e al caldo (SUCA)
Noi ci scaldiamo a litri di sambuca
Voi tutti entrate prima
L'erba va a ruba
Canteremo fino alla morte tua.

Cagliari rispetto
Pochi e senza scorta
Arrivano massicci
Con loro ci si scontra
A Bergamo ci vado
E scaldo un'altra boccia
Trasferte in scooter fatti, bella al Bocia
Tra i preferiti ho i fratelli di Catania
Dopo il caso Raciti una curva che dilania
Roma Lazio mancano solo i ferri
Fanno così brutto che sospendono anche i derby
Vita da eroe viaggi oh e sacrifici
Vai king no cugini ma ho un mare di amici
Menziono pure i viper sugli spalti e le bitches
Io mi carico un lotto tu di che t'impicci
Lo stadio è la mia vita ci andrei persino in bici
Guardarlo in tele è come giocare a ISS Pro col PC
Lega se urliamo che del match non frega un cazzo
è perché noi resistiamo e voi uccidete il calcio.



Credits
Writer(s): P., Gianotti
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.