Testo della canzone Nazione strana (Sud Sound System), tratta dall'album Sta Tornu

Nazione strana - Sud Sound System

Dimme ce buei de mie
Ta pigghiata la terra, la casa e lu core.
Dimme ce buei de mie
Na lassata la raggia a e tantu dolore
Pigghi la storia mia
E la trasformi in miseria ed emigrazione
Quista è la vita mia
Comu nu furestieri intra sta nazione

Cridime a mie quista è na nazione strana
De quannu è nata se rifiuta cu me ama
Se aggiu besegnu iddra nu mbene mai me iuta
Comu na mamma ca lu figghiu sou rifiuta
Te la ripetu quista è na nazione strana
Nu mbdede unita e li figghi soi allontana
Qua basciu a nui simu ridotti a na colonia
Cu na cultura millenaria cancellata!

E' statu comu se na mamma ha dittu alli figghi soi:
Tie si importante e tie nu cunti nienti
E machiavellicamente hannu divisu la gente
Cu arricchiscenu politici e potenti
Quistu è lu primu esempiu
Dellu sfruttamentu
Ca ha distruttu ogni solidarietà
L'avidità della classe politica
Ha semmenatu sulu disumanità

Cridime a mie quista è na nazione strana
De quannu è nata se rifiuta cu me ama
Se aggiu besuegnu iddra nu mbene mai me iuta
Comu na mamma ca lu figghiu sou rifiuta
Te la ripetu quista è na nazione strana
Nu mbdede unita e li figghi soi allontana
Qua basciu a nui simu ridotti a na colonia
Cu na cultura millenaria cancellata!

La storia te lu sud nu bete comu ne la cuntanu
Le imprese e la memoria noscia ole cu cancellanu
Te le campagne parte la rivoluzione
Stu sacrificiu ha costruitu sta nazione
Pe quistu egnu te asciu ma nu su nu furestieru
Comu te l'aggiu dire nu me sentu nu stranieru
Pugliese salentinu se vuei terrone veru
Ieu stau sempre in festa e brindu cu lu mieru!
Portu cu mie la gioia ntra ogne regione
Prontu a condividere lu spiritu te unione
Se vuei mescamu puru dialettu e tradizione
Obbiettivu primariu te sta missione
A tutte parti tengu amici
Insieme aggiu condivisu
Qualche cosa c'è me dici
Lu potere te ddrhi picca a nui ne ole divisi
Ma girando aggiu mparatu
Ca cu rimanimu tisi
Tutti facimu sacrifici

Dimme ce buei de mie
Ta pigghiata la terra, la casa e lu core.
Dimme ce buei de mie
Na lassata la raggia a e tantu dolore
Pigghi la storia mia
E la trasformi in miseria ed emigrazione
Quista è la vita mia
Comu nu furestieri intra sta nazione

Cridime a mie quista è na nazione strana
De quannu è nata se rifiuta cu me ama
Se aggiu besuegnu iddra nu mbene mai me iuta
Comu na mamma ca lu figghiu sou rifiuta
Te la ripetu quista è na nazione strana
Nu mbdede unita e li figghi soi allontana
Qua basciu a nui simu ridotti a na colonia
Cu na cultura millenaria cancellata!



Credits
Writer(s):
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.