Testo della canzone Una moneta e un sogno (Rocco Hunt feat. J Ax & Guè Pequeno), tratta dall'album SignorHunt

Una moneta e un sogno - Rocco Hunt feat. J Ax & Guè Pequeno

Ladies and gentlemen
Classe '94
Classe '94
Classe 1980
Classe 1972
Oh, yeah, let's go

Quella volta, per pensare ai soldi, ho perso i sogni
Restiamo poveri, ma ricchi di ricordi
Tutto ciò che ho visto, lo scrivo, registro
Poi parlo con le donne, col muro, con Cristo
Classe '94 dagli anni in cui
Ti ammazza lo stato e non è stato lui
Tua madre con Barbara D'Urso in TV
Tu cresci e ti chiedi se credergli più
Quindi faccio l'alba, musica bastarda
L'unica compagna che non si fa di bamba
Se aspettavo la politica, morivo di fame
Hanno corrotto tuo nonno ed illuso tuo padre
Non avevamo niente quando andavamo in centro
Ci portavamo sempre parte del quartiere dentro
Periferia bastarda, sei tutti i miei ricordi
Ti guarderò dai vetri neri mentre dormi

Lo stato ci promette cose che non manterrà
Un altro presidente non mi rappresenterà
Ora piove su di noi, non so più quello che voglio
Perché non avevo niente, solo una moneta e un sogno
Solo una moneta e un sogno

G-U-E
Mi ricordo anni fa, fra', senza futuro
Fatto duro, che fumavo un puro, stavo all'angolo
Ora strip superstar, prendo questi rapper qua
Frate, li butto a pietà come il Michelangelo
Tieni a mente che sei sempre solo
Fare il grano, hermano, è il mio ruolo
Il milione come Marco Polo
Come il gruppo dei tre babbi, frate, prendo il volo
Avevo una moneta e un sogno e adesso
Che c'ho molto più cash, faccio incubi spesso
Classe 1-9-80
Cresciuto con lo sporco della panca sul panta
Ora verso rime in banca, fra, carta canta
Penso solo ai miei frati con la firma
Vesto solo i miei capi con la firma
Bacio la mia tipa G: Donna Imma

Lo stato ci promette cose che non manterrà
Un altro presidente non mi rappresenterà
Ora piove su di noi, non so più quello che voglio
Perché non avevo niente, solo una moneta e un sogno
Solo una moneta e un sogno

Seh, lasciami qui nella Paradise City
Dove l'erba è potente e il sesso è easy
Sui vagoni firmati con la vernice, le fighe
Le borse firmate con dentro il teaser
E tu con le catene d'oro finto, è Nichel
Dischi d'oro fatti al quinto repack
Fabbrica di cioccolato, hai vinto il ticket
Io, leggenda come Wilson Pickett
Classe 1-9-7-2
Venuto su, negli '80, con la para dell'HIV
E vedi tu, l'eroina ha ucciso più della P2
Ma io ricordo solo la TV
Dicevo: "Chi se ne frega", da solo su 'sto pianeta
Qui tutti sognano i soldi, io coi sogni farò moneta

Lo stato ci promette cose che non manterrà
Un altro presidente non mi rappresenterà
Ora piove su di noi, non so più quello che voglio
Perché non avevo niente, solo una moneta e un sogno
Solo una moneta e un sogno



Credits
Writer(s): Alessandro Aleotti, Cosimo Fini, Rocco Pagliarulo, Luciano Serventi
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.