Testo della canzone Le Mandé una Carta a Esther (Pepe Aguilar), tratta dall'album Homenaje

Le Mandé una Carta a Esther - Pepe Aguilar

Le mandé una carta a Esther
Dice: "vivo agradecido
Del tiempo que me ha querido
También la supe querer"

Si su amor me abandonó
¿Por qué no lo entiendo yo?
Si sus brazos no me esperan
No voy a llorarla yo

Por fortuna sé perder
Ganaré cuando se pueda
Y olvidarme de sus besos
Eso es lo que voy a hacer

Me ha lastimado su amor
A mí me quedó el dolor
Ahora buscaré el consuelo
En los brazos de otro amor

Buena suerte gran amor
Para mí fue lo que fuiste
Hoy, sé que no me quisiste
No hay reproche, no hay rencor

Quiero que seas muy feliz
Te deseo de corazón
Guardaré yo la experiencia
Y hasta nunca gran amor



Credits
Writer(s): Raul Ramirez Garcia
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.