Testo della canzone Lo sanno (Nerone), tratta dall'album Max

Lo sanno - Nerone

Non fare il mio nome, fra', il mio nome lo sanno
Io sono il panchinaro più caldo
Il pallone è come il cazzo, non parlare, ti conviene buttarlo
Che a questo Mundialito qua c'è il primo bastardo
Già in ballo prima che spuntassi, stai calmo
Non son qui per dire come dovresti farlo
Gonfiati le borse, forse non resti in alto
Uno come me devi addomesticarlo
E qua tutti gang, tutti squad, tutti boo boo
Non ho fan, non ho bro, ho la mia crew crew
Vuoi la ba, vuoi le bo, vuoi le bu bu
Chi la fa? Dico boh, dico tu
Son partito che bastava andare avanti a centottanta
Tutto fatto per la strada e dove andavo ci pensavo dopo
Anche se non ci pensavo proprio
Di rado quando stavo sobrio
Adesso che li ho visti, li ho sentiti e li ho annusati
Questi soldi sono solo tutto quello che ora voglio
Carta, assegno, moneta, foglio
Chi è senza impegno svenda l'orgoglio
Un ex animatore, sto in vacanza tutto l'anno
Ho un po' di tempo libero, così almeno li guardo
Sembra fanno di tutto, ma una cosa non la fanno
Non fanno il mio nome, il mio nome lo sanno

Frate' tu lo sai chi sono io? (Eh)
E allora pagami e vaffanculo
Frate' non lo sai chi sono io? (Io)
E allora pagami e vaffanculo
Frate' non lo sai chi sono io? (Uh)
E allora pagami e vaffanculo
Frate' tu lo sai chi sono io? (Io)
E allora pagami e vaffanculo

La mia banda è Mcf, già lo sanno
Per le viette a Capodanno
Vuoi sapere veramente quelli come noi la sera cosa fanno? (Shh)
Meglio che non parlo
Fa un freddo di Cristo per strada
La gente s'è visto, è addestrata
La vita è un inferno e se hai vinto l'entrata
Ti vedrò di certo lì a fine serata
Uno, giuro, di sicuro il culo
Per la fama tra 'sti infami non lo do a nessuno
Muso duro che se sei qualcuno
In giro è perché in giro hai dato un po' di fumo
Due, non mi fido, tre, non mi fido
Quattro, non mi fido e così via
Mi fido di me stesso e così sia
Non parlo né coi rapper, né con la polizia
Devi andare in giro bello abbottonato
Se no torni come il nogra, tutto arrotolato
Una musica nel sonno, fra', mi ha folgorato
E mi ha imperato di far soldi senza dottorato
Forse già da bimbo, io ero troppo strano
Sognavo di volare come un cormorano
Invece da ancorato me la svolto piano
Perché con i pesi in tasca, frate', non voliamo, no

Frate' tu lo sai chi sono io? (Eh)
E allora pagami e vaffanculo
Frate' non lo sai chi sono io? (Io)
E allora pagami e vaffanculo
Frate' non lo sai chi sono io? (Uh)
E allora pagami e vaffanculo
Frate' tu lo sai chi sono io? (Io)
E allora pagami e vaffanculo



Credits
Writer(s): Massimiliano Figlia, Fabio Valoti
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.