Testo della canzone State of Mind (Nerone feat. Jack The Smoker & Vacca), tratta dall'album Hyper

State of Mind - Nerone feat. Jack The Smoker & Vacca

Ho un artiglio e me lo porto in giro, chiudo il giro a chiave
Io sigillo e tu zitto cretino, cazzo rimo a fare
Hai un casino da rifare, tocco maxillofacciale
E tu dillo a tua madre, MCF è per le strade
Gli idoli che copi da te distano un miglio
Non mi fido di 'sto rap che pure schifa lo sbirro
Ho le prove per dirlo, poche strofe più squillo
Sto nel gioco per servirlo e mi trattano da pupillo
Ghetto suburban, Ridge gipsy, Suburra
Scrivi dissing sul pullman a noi figli di bulla
Brilli nel nulla che parrucchi con i filtri
Io ero un crimine in culla e tu a trent'anni fai i capricci
Lisciati i baffetti con la piastra, col rap lascia
Ma che gangsta, non c'hai i soldi per la pasta
Ai tempi tu spaccavi mentre io mangiavo e basta
Mo' guarda, è il karma e la vita che si ribalta
Ho fatto trenta pezzi senza featuring, da pazzo
Perché nei culi che tu lecchi io prima ci metto il cazzo
È pieno di minchioni nel giro, ma chi sa farlo
Sta obbligando l'asticella ad alzarsi verso lo spazio
Armstrong, piazzo la bandiera al centro
Senza seguire correnti come una bandiera il vento
Guerriero senza credo, sarai il primo a andare a terra
Io credo nel mio guerriero, non credo più alla tua guerra

Faccio fuoco come l'acqua con i cavi dentro
Non ti scopo neanche se bruci sul pavimento
Fare schifo è la tua cosa, fare canne è nostra
Fumo canne, ancora canne, sono canne e ossa
Pugni tipo boxer, finché sembri un boxer
E sopra il cazzo un boxer, grida gospel
La mia sposa è fortunata, vera donna non Ruby
La risposo tre volte, ho tre connubi con Duby
Smeezy non fa solo guerra, Smeezy stupra la vittima
Sei in un mare di merda come a Cupra Marittima
Dieci anni fa dicevano "Che cazzo, il rap qui
Nessuno lo caga come il rugby", yes sì
Ora sono sopra a tutti Dio, sono Giove
Che se guardo la meta è porco di Dio, sono cchiove
Ma va bene così, giuro va bene così
Finché bestemmio e bevo tutto come in Veneto i king

Cuggi per questa cosa servono i polmoni
Vuoi fare parte della gang ma mancano i coglioni
Manda il curriculum in zona poi aspettaci fuori
In silenzio aspetta la chiamata di cinque centoni
Mazzette piene ma di mille lire
Non vi si può vedere, non si può sentire
Se il branco ha fame cuggi è meglio non lasci il cortile
Nerone più bum bum sulla traccia a colpi di fucile
Ci metto piombo nelle barre e nel caricatore
Tu invece chiacchieri, sei carico ma di parole
Sto giù in Polesine con Biggie ed i soci di Asmar
Se non fotti con Douglas, non fotti con Lamar
Frate 'sto in piedi, vesto ai feet logo 5tate of Mind
Parli di strada ma giù in strada ti si vede mai
La strada parla e dice cose che spesso non sai
Parli di lei, ma la strada di te non parla mai



Credits
Writer(s):
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.