Testo della canzone Emme I (Nerone), tratta dall'album Entertainer

Emme I - Nerone

Biggie Paul sopra il beat sta in alto!

Benvenuti a EMME I, nel negroni spumante, no gin
Coca, MD, zone sbagliate per fare l'OG
Fattelo un giro per queste piazze, poi fattelo un tiro, grazie
Tossi grasse, poi fattelo un g
Rimango qui, da agosto a luglio
Come in Norvegia fra', sempre al buio
La birra che mi scoppia nel pugno
PR Woodstock, P.S. è brutto, P.M. Woodcock
Su un cock col CV: assunto!

Milano è mia, Milano è rap, Milano in taxi
Milano è Jake, Milano è Jack, Milano è Bassi
Milano è slang, Milano è in piazza per il derby
Milano è pacchi bianchi, soldi in nero e zone verdi
Milano ha tutto bene o male, bene e male
Bevi bene e sale, bevi il sale e sale, fra' Milano ha il mare
Milano ha i club, Milano ha i bar, Milano ha i banditi
Tra marchette e coca ha uvette e canditi, fra'
Milano è rap e trap, poveri e star, non c'è podestà
Milano è il tipo 'come sta?', 'com'è fra'?'
Keta e skunk, scheda e crack, il vizio
Milano è IPSIA, ITIS, IPSAR, ITSOS

Buste in piazza Grandi, noi in booster fino a Prealpi
A Corvetto passo da Sami, due pff, passo dagli altri
Da Ponte fino alla Trecca con minuto che scanna Samuel
La Golf ce l'ha a tavoletta, mi passa una canna power
Vodka sour, Bar Basso, Gran Sasso
Hassan col sasso non mi inganna, Parnassus
Circonvalla in burnout compasso, cambia marcia col tasto
Asfalto e cielo in contrasto
Milano è bella perché non è tua
Pesta più forte quando poi ti sgama piangere
Rispetto tutti finché ognuno è in casa sua
Ma poi il mio disco passa in play da in piazza fino al carcere

Milano è due gradi alle tre
Rap, star suicide, Cobain
Maglie Supreme, però fake
Cosmo, fra', El Alamein
Rap che ti uccide l'hi-fi
Bastava premere play
Sushi, Bon Ton e kebab
Drink e Moretti da sei
Milano verde, rossa e gialla in metro, però sai
Milano è mafia, l'M4 non finisce mai
Milano è casa mia, bastioni e porte, la mia eutanasia
Milano uccide anche chi sbaglia via
Frate, è così, cuore di mamma
Da Rogoredo a drogarmi, guarda
Quello cazzo si guarda?
Qua è tradizione, la zona qua si innalza
Chiedi in Via Anfossi di Enzo, fra' in Barona di Marra
Conosci solo nomi, storie e miti del quartiere
Te li dicevano i grandi tutte le sere
Milano bene apericene, zio, trova un mestiere
Milano, zona e macchinette, dai, paga da bere
Frate, "Mi Fist" ed i primi dischi
Fiore e tutti gipsy
La fame e gli occhi tristi, ah
Milano è paradiso e cimitero di affaristi
Fossa e trampolino per gli artisti
Mischiati alla folla per l'appello per non pagare al tornello
Per salire al primo anello, per uscire dal Torello
Milano è San Vittore, un abbraccio a chi sta là dentro
Perché a Milano, ad oggi, un giorno è come 100



Credits
Writer(s): Massimiliano Figlia, Paolo Saraceni
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.