Testo della canzone Noodles (Montenero feat. Ivan Reznik), tratta dall'album Paulie Gualtieri

Noodles - Montenero feat. Ivan Reznik

Oh Reznik
Big Monte frate
Ah

Ho un treno merci di barre non mi fermo a sedici
Tu che mi spacchi credici
Flow M16
Porto le liriche tu porta le mimiche
Ti schiaccio tipo cimice
Lingotti dentro l' iride
Stasera esco
No fra
Come Noodles vado a letto presto
Con i seriali incisi sopra al teschio
Non voglio figli da sti corpi vuoti
Voglio lasciare il mondo da leggenda com Toki
Quanti finti in questa madre italia
Me ne sbatto il cazzo vado in video senza maglia
Cento pollici e caviale in un monolocale
Accenti da meridionale sulla strumentale
La gente mi rispetta perche sono come appaio
Rimo il vero non abbaio
Ne sdraio un paio
Per mia mamma spendo un K da Vuitton
Alla tua lascio il segno mi scrive Mi Amor
Son diventato uomo dentro a questi labirinti
Sognando dindi
No Finti
Sorrisi stinti
Conto corone
Per i miei cari estinti
Milano non spara più
Stop agli istinti

E resto sempre crudo in ogni pezzo
Schiaffi sopra al suo culo
Sempre grezzo
E non ho un cuore duro
Dentro al petto
Ma sono un capo
Portami max rispetto
E resto sempre crudo in ogni pezzo
Sono un capo
Portami Max rispetto
Schiaffi sopra al suo culo sempre grezzo
Ma sono un capo
Portami max rispetto

Guido e balla tutto l' abitacolo
Supero ogni ostacolo
Rappo strofe
Oracolo
Faccio biz dentro i bar troppa caffeina
La mia migliore amica fra si chiama adrenalina
Sto tra sgomberi e degrado
Si gira la testa dall' altro lato
Mentre un altro quartiere è affondato
È vero
C' è sempre strada dentro ai miei argomenti
Ma il quartiere non lo stacchi anche se vai a 220
I semafori mi fermano ma è un' illusione
Ho un pensiero fisso
Colpa del testosterone
Mando giù Cointreau
No non siamo bro
C' ho più rime della tua crew sul mio iPhone
Capo dello storytelling
Puoi sceneggiarlo
Giro coi miei fratelli
Puoi censurarlo
Young Mimmo flow è gigante e tu non puoi stopparlo
Mi hai visto con sti 4 scemi ma io non ci parlo
Mi vesto bene
Ma resto sempre del quartiere
Flow nelle vene
Ma resto sempre nel quartiere
Se scopo pompo forte frate finche lei non viene
Di Gioia è il mio cognome
Forse non hai letto bene

E resto sempre crudo in ogni pezzo
Schiaffi sopra al suo culo
Sempre grezzo
E non ho un cuore duro
Dentro al petto
Ma sono un capo
Portami max rispetto
E resto sempre crudo in ogni pezzo
Sono un capo
Portami Max rispetto
Schiaffi sopra al suo culo sempre grezzo
Ma sono un capo
Portami max rispetto

Oh
Devi portare Max rispetto fra
Ormai non sapete più un cazzo
Non sapete vivere
Sdo Sdo
Reznik
Oh
Milano



Credits
Writer(s): Alessandro Di Gioia
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.