Testo della canzone Un Uomo In Meno (Linea 77), tratta dall'album Un uomo in meno

Un Uomo In Meno - Linea 77

E suonava un lento mentre il big bang esplodeva
E la vita correva sul filo del caso
Sei il frutto della follia

Ci sono giorni in cui non penso al senso di cio che faccio
Vivo con distacco ogni secondo
Intanto nello schermo questo mondo disperato
Rincorre la sua ombra e poi rimane senza fiato
Muto
Corre questo tempo dissoluto
Come un equilibrista sopra il filo del rasoio
Come un treno merci impazzito
Su un binario sconosciuto
Un proiettile che taglia il vuoto
Ci sono giorni in cui non vivo al massimo sopravvivo
Stretto nella morsa di un punto interrogativo
Piango mentre rido e cancello mentre scrivo
Perso in uno stato paranoico depressivo
Cado
Cerco nella fede una risposta
Niente!
Cristo è ritornato nella grotta
Forse è la mia fede che si è rotta
Forse il paradiso è stato chiuso per truffa e bancarotta

Per ogni lotta abbandonata
Un uomo in meno
Per ogni parola soffocata
Un uomo in meno
Per ogni sogno non sognato
Un uomo in meno
Per ogni abbraccio rifiutato

Per ogni pensiero non detto
Un uomo in meno
Per ogni giorno maledetto
Un uomo in meno
Per ogni volta che ho gridato "ti odio" senza pensarci
Dimenticandomi di amarti

Non mi spiego perché sembra sempre che il progresso non sia altro che passare da un errore all'altro

E suonava un lento mentre il big bang esplodeva
E la vita correva sul filo del caso
Sei il frutto della follia

Ed ogni giorno mi risveglio rincorrendo una chimera
Come il giorno rincorre la sera
Come un assassino perso in un confessionale
Vendo la verginita' e mi compro una carriera
Miro sempre in alto soltanto con lo sguardo
E non riesco mai a trovare il tempo di pensare ad altro
E ogni volta che il sangue gela nelle vene
E' il silenzio dell'anima che abbraccia altre catene

Per ogni lotta abbandonata
Un uomo in meno
Per ogni parola soffocata
Un uomo in meno
Per ogni sogno non sognato
Un uomo in meno
Per ogni abbraccio rifiutato

Per ogni pensiero non detto
Un uomo in meno
Per ogni giorno maledetto
Un uomo in meno
Per ogni volta che ho gridato "ti odio" senza pensarci
Dimenticandomi di amarti

Non mi spiego perché sembra sempre che il progresso non sia altro che passare da un errore all'altro

E suonava un lento mentre il big bang esplodeva
E la vita correva sul filo del caso
Sei il frutto della follia



Credits
Writer(s): Davide Pavanello, Alessandro Bavo, Paolo Pavanello, Nicola Sangermano, Christian Montanarella
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.