Rockol Awards 2021 - Vota!

Testo della canzone 40 Km (Le Luci della Centrale Elettrica), tratta dall'album Costellazioni

40 Km - Le Luci della Centrale Elettrica

Cammina inciampando sulle radici,
Perso sotto i lampi del Messico o negli eterni ritorni a casa dei suoi.
Senza volere raccogliamo le risonanze del nostro tempo dentro di noi,
Così tanti desideri e pareri. Sorridi e fermati solo quando sanguini.
Cercasi persone con esperienza lavorativa tra Ferrara e la Luna,
Cercasi esperti di marketing e cerco le coordinate nel cielo per ritrovarti
Appena fuori città tra papaveri a perdita d'occhio,
Camion che passano, due che si baciano sulla bocca di nascosto,
Un altro che parte con dietro la chitarra e il computer.
E se ne va in una città a quaranta chilometri
E se ne va in una città a venti chilometri
E se ne va in una città a settanta chilometri
E se ne va in una città a trenta chilometri

Ci vediamo domani
Stessa pioggia stesso mare
E i sogni dei superstiti nella notte blu e piena di zanzare
Stessi alberi che si muovono nel vento con un rumore di pioggia,
L'altro ieri una stella è morta con un'esplosione violenta.
Dopo di lui, più nessuno a correre con le braccia ad ali di gabbiano
Ti troverò prima che faccia chiaro.
Faremo l'amore in scena e la gente penserà che sia danza contemporanea
E poi via spariremo ai quaranta all'ora.
Di notte guardavano
La pianura nel buio aspettando un segnale
Dalle loro vite adulte ancora lontane.
E se ne va in una città a quaranta chilometri
E se ne va in una città a venti chilometri
E se ne va in una città a settanta chilometri
E se ne va in una città a trenta chilometri

Brillano le insegne che hanno perso delle lettere
Cos'è la giovinezza in fondo cosa doveva essere
Oltre a questa tremenda corsa in Ciao sotto la pioggia
Al vento verso casa di qualcuno.
Brillano le finestre di alberghi senza stelle
Che cos'è che tiene insieme il sistema solare e tutte 'ste famiglie.
Qui dove anche le rondini si fermano il meno possibile,
Qui dove tutto mi sembra indimenticabile.
Qui dove anche le rondini si fermano il meno possibile,
Qui dove tutto mi sembra indimenticabile.



Credits
Writer(s): Vasco Brondi
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.