Testo della canzone RedNeck – feat. Jake La Furia (J-Ax), tratta dall'album SurreAle

RedNeck – feat. Jake La Furia - J-Ax

I miei nonni erano redneck nella cascina a Brescia
Colazione, pranzo e cena a base di polenta, stufa a legna
Solo un vestito buono per la messa
In bocca quattro denti e una bestemmia
Col fucile come in Texas
Memoria ancora fresca di fame, guerra e duce
Mia nonna che tirava il collo ai polli a mani nude
Amava il Papa e odiava i politici e le banche
Sgozzava maiali e faceva i dolci col sangue

Io avevo il mullet, le mie vacanze
Senza le scarpe in mezzo alle vacche
Con animali imbalsamati in sala
Ed il cesso era fuori di casa
Lavarsi le ascelle con l'acqua gelata

Yeah, il pantalone militare
Yeah, i segni dei morsi del cane
Yeah, le mosche sul pane e salame
Redneck, come se fossimo in Alabama
Yeah, sdraiati sul fieno a scopare
Yeah, poi fai sedici anni e sei madre
Yeah, suo padre ti spara col sale
Redneck, 100% carne italiana

(Jake) Sono il re della camicia tartan
Aperta davanti alla Benjo del Daitarn
Ho una casa, una stalla e una baita
Mai stato nel Texas, mai stato in Jamaica
Cresciuto in un campo a Peschiera
Col caldo e il canto di cicale la sera e senza Yahoo

Mio padre tagliava il gruviera
E il vicino uscito di galera gridava, "Ya-hoo"
Non ho il cavallo, ma una macchina tuning
Con cui spacco il culo a tutti ai raduni
Non ho fatto il liceo, non ho fatto l'uni
Ho fatto a pugni a una fiera con due orsi bruni

E alle feste scoppio il Winchester
Mentre la gente ride e si diverte
Accendo la radio, sto sopra al divano
C'è il country italiano tipo Orchestra Casadei
E un po' di Mino Reitano (yeah)

Yeah, il pantalone militare
Yeah, i segni dei morsi del cane
Yeah, le mosche sul pane e salame
Redneck, come se fossimo in Alabama
Yeah, sdraiati sul fieno a scopare
Yeah, poi fai sedici anni e sei madre
Yeah, suo padre ti spara col sale
Redneck, 100% carne italiana

Il sabato esce e non c'è mai un cazzo
Pere e formaggio, pere nel braccio
Monto l'impianto sopra l'Ape Piaggio
Il nostro champagne è il Campari col bianco
Orgoglio di campagna perché la città è una cagna
E un giorno salirà sul mio palo della Cuccagna
Sono pronto a comandare in mezzo a quelle merde umane
Che intanto sono abituato al tanfo di letame

Yeah, il pantalone militare
Yeah, i segni dei morsi del cane
Yeah, le mosche sul pane e salame
Redneck, come se fossimo in Alabama
Yeah, sdraiati sul fieno a scopare
Yeah, poi fai sedici anni e sei madre
Yeah, suo padre ti spara col sale
Redneck, 100% carne italiana



Credits
Writer(s): Alessandro Aleotti, Giuseppe D'albenzio, Fabio Bragaglia, Mark Arata
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.