Testo della canzone Quanto dura poco l'estate (Iva Zanicchi), tratta dall'album Playboy

Quanto dura poco l'estate - Iva Zanicchi

Quanto dura poco l'estate
Solo fiori di serra
Ha sorrisi solo per te
E sopra di me
Un temporale

Quanto dura poco una vita
Solo poche battute
Poche guerre tutte perdute
Combattute
Senza fucili
A colpi d'ascia e di parole

Ma cosa vuole vedere?
Dove ho fatto l'amore
Non l'ho voluto io

Ma cosa vuole sapere?
Come ha fatto l'amore
E se ha gridato forte
E dove va?

Quanto dura poco un amore
Stretto dentro un foglio del pane
Briciole del giorno dopo
Perdute in fondo al paniere

Ma non ha ancora capito
E l'ho visto fuggire
Per non tornare più

Se ne vada
Lei ha avuto una vita
Io ho soltanto un'estate
Ma giuro che me lo riprenderò



Credits
Writer(s):
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.