Testo della canzone Trafficanti di sogni (Gue Pequeno feat. Deleterio & Royal Mehdi), tratta dall'album Hashishinz Sound, Vol. 1

Trafficanti di sogni - Gue Pequeno feat. Deleterio & Royal Mehdi

Dammi il cash per la visione, la stanza è buia
La sola luce è quella del televisore
Sintonizzato sullo zero, trasmette soltanto rumore e grigiore
Sono piccole le ore
Il mio amore è nata dall'altra parte dell'Equatore
Arriva con una 24 ore, io le regalo un fiore
Lei in cambio ha quello che mi serve per lenire il mio dolore
E farmi sprofondare nel torpore
Ha pillole di ogni forma e colore
Per farmi palpitare il cuore e per scordarmi dell'orrore
Esperienze extra-corporee per avvicinarmi al Dio creatore
Sono sei gradi di separazione
A metà scala mi ferma re Salomone
Mi punta in fronte un cannone, non c'è soluzione
Chi infrange il decalogo piange e non c'è dialogo tra me e il Signore

Cattivo sangue per ogni goccia di lacrime e fiamme
Per mercanti con la voglia di essere in gamba
Se c'è lo scambio, io ti do, tu mi dai
Questo è quanto, solo Dio sà
Se ci sarà un sogno per tutti quanti
Fratelli presi dallo smazzo, persi
Fra salvezza e illusione, un riscatto in ballo
Che ti rende freddo come un serramanico sotto collo
Mentre si contano i giorni da soli
Ti rendi conto che ogni sbaglio te lo accolli
Quando ricordo che il destino mi ha riunito per ennesima su questo beat
Non scatta il millesimo, se sbagli hai chiuso con questa qui
Fotte niente perché io continuo anche se
Inciampo sopra testi in un campo di melodie
Cogli al volo il sentimento
Quello che trasmetto, basta un versetto
La vita non la racconti solo in un pezzo
Anzi ci paghi il prezzo
Pezzo di merda tieniti il resto
Prima pagherai i tuoi sbagli piano piano poi
O sei un kho fratello
Intendo chi divide tutto fino all'ultimo granello di sabbia
In questo pugno ce n'è poca
Ma per te è quella accanto, di fisso ti basta

Guè e Royal Mehdi in salotti di pensatori arabi e cinesi
Narghilè accesi
Radici colte su monti scoscesi
Fumiamo e muoviamo oggetti con la telecinesi
E va ben oltre i cinque sensi
Discorsi infiniti in interi giorni di silenzi
Telèpati quindi levati e stai attento a ciò che pensi
Inquietudini pesano come incudini sul plessi
Mi trovi nei pressi, studio i movimenti dei pianeti
Le loro posizioni, distanze e proporzioni
Conto i rapporti numerici con le dita
Il loro risultato crea una musica inaudita
La vita celeste non esiste
Felicità terrena chiedo dov'è? Risposte scuotono le teste
Forse è dentro, interiore non è qui e ora
E vogliono narcotizzarmi e farmi le interiora

Eh yo, Royal Mehdi
(Ah ah, sì sì, sì sì sì si)
Vendiamo questi sogno con quel suono narcotico
D.O.G.O, doppia M, B.B.O
Bella Mopashà



Credits
Writer(s): C. Fini
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.