Testo della canzone Natale A Pavana (Francesco Guccini), tratta dall'album Note Di Viaggio - Capitolo 1: Venite Avanti...

Natale A Pavana - Francesco Guccini

Del volte i m'arcordo quíi Nadali
Quand'i ero un bambin:
La sfrúmmia del vacanze, dla valísglia
Al sconsummo dla strada a la stazion
A pée, ma alora a s' caminava verodío
E me babbo davanti con al peso e mí e mé madre'ddré

"Modna, stazion 'd Modna"

E 'na zízzola (maremma can) col braghe corte
E 'na nebbia ch'a t'inzupava al córe
E t'a l' stricava
Per avertase quando 'd sovr'al colle
L'aparizion dla Madonna su a San Lucca
A t' disgeva ch'l'era ariva' Bologgna

Babbo, perché noialtri a 'n se sta ed ca' a Bologgna?
Eee, magara!

E po' piazale Ovest
Ghiggne e chiàccare con vosgi che col treno
Ed colpo già i m' portavan' su i mée monti
El sudava al vapore e quando ed rado
Lascia' cl'altra stazion
S'entrava in galería
Al fummo a s'inflitrava int al vagon
E a l' rempiva i polmon
E s'a t' sopiavi al naso
L'era móccio e carbon

E neve, tanta neve, bianca e fina
E neve, tanta neve, tanta neve
Fin a la Venturina
D'là dal fiumme a i era
Al monte dla mé Pavna
La sóo magia
E la mé forza e la mé fantasia

E giò dal treno, zia Rina la c'aspetava
L'era andada comprare l'anguilla dla vigília
Zia Rina la disgeva:
"Via, via, ch'l'è belle buíio!"
Per Nadale la notte la vén presto
E via che 'd strada, tanta
A i né ancora da fare
A pée, ma l'era tutt'un caminare
Cla strada belle fatta tante volte
Fra dóo montaggne 'd neve

E in ca' i i'eren tutti
Nonnamabília a i era
Zio Rico, Nonno Pietro e Zia Teresa
Con i taselli 'd tavole 'd castaggno
E i sacchi amontina' lí'd fianco a i muri
E l'acqua ch'la scoreva dal botaccio per far andar el masg'ne
Per tridare el castaggne, robbanera, frumento e formenton
Che gran savore 'd bón
Che gran savore 'd bón

L'era, l'era ca' mia
I ero torna' a ca' mia
Al me fiumme, ai mée monti, al mé mondo
E Modna, e la só torre, l'eran armaste un soggno
Soltanto un brutto soggno, che al Limentra
Con la piéna d'inverno
A l'portava via

L'era, l'era ca' mia
I ero torna' a ca' mia
Al me fiumme ai mée monti, al mé mondo
E Modna, e la só torre, l'eran armaste un soggno
Che al Limentra
A l'portava via



Credits
Writer(s): Mauro Pagani, Francesco Guccini
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.