Testo della canzone Dalla a Alla Zeta (Fabri Fibra), tratta dall'album Turbe giovanili

Dalla a Alla Zeta - Fabri Fibra

Dalla a alla z è l'uomo che prega iddio
Nonostante il demonio in noi si fa il suo duomo
Io faccio fatica a radunar le mie forze
Esercitati, oggi radunano gli eserciti

Aaah, analfabeta ti attacchi
Ah, ah abracadabra attimi adatti
All'attività accanimento anti attenuanti altri aprono abitudini ansimanti
"A" acrobazia allergia "a" di anoressia
Apatia abbattimento anatomia
Addio buenas dias bella, bella stronzata
Benzina batteri boati in terra bombardata
"C" ci coalizziamo con chi è che ci capisce
Chiesa corano cattolici a chi costruisce
Dovendo Dio darci delle direzioni dentro ho dubbi, dilemmi, domande, doti, distrazioni

Dalla a alla z è l'uomo che prega iddio
Nonostante il demonio in noi si fa il suo duomo
Io faccio fatica a radunar le mie forze
Esercitati, oggi radunano gli eserciti

Eeeh, eventi evidenti
"E" di essere o non essere gli esempi
Filtrano follie faticate fino il doppio
Frutta fatta a cerchio perfetto come Giotto
"G" come G8
Gazzelle giù le mani
Guidati giovani gruppi geni Gesù Giuliani
Afghanistan habitat hobby horror
Hit-parade hit list italia
Hip-hop invidia ingordi in aria
Levati lavati masterizzi malaria
Niente nemici navighi naufragato,
No - nulla è nato, nessuno nominato

Dalla a alla z è l'uomo che prega iddio
Nonostante il demonio in noi si fa il suo duomo
Io faccio fatica a radunar le mie forze
Esercitati, oggi radunano gli eserciti

Oooh, osservo ore e ore
Ottimo orecchio, otto ottavi otto orizzonti ogni odore potesse poi
Parlarti prometterti partenze
Per posti paesi popoli in pace e provenienze
Poi qualcuno qui, qualcun'altro qua e la
Qualcuno rompe relazioni riportando realtà
Realizzo resti rovine ricordi rimpianti rabbia
Sipario stagione settembre sole sulla sabbia
"T" temo il terrore, temo tremendamente
"Uh-uh" unendo uomini ugualmente
Un unico ultimatum urla ululati UV versioni zen zabov zero zippati

Dalla a alla z è l'uomo che prega iddio
Nonostante il demonio in noi si fa il suo duomo
Io faccio fatica a radunar le mie forze
Esercitati, oggi radunano gli eserciti



Credits
Writer(s): Giovanni Pellino, Fabrizio Tarducci
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.