Testo della canzone Novella (Eugenio Bennato), tratta dall'album Grande sud

Novella - Eugenio Bennato

Una è la novella di chi e è dentro e chi è fuori
Io la canto e se la vuoi sentire, la potrai raccontare a chi vuoi,

Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Due c'era una volta un uomo con due cuori, questa storia comincia così,

Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Tre son le bellezze della figlia del Re, gli occhi il viso ed il sorriso del mare: l'uomo con due cuori se la volle sposare,

Tre son le bellezze della figlia del Re
Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Quattro figli maschi ma due bianchi e due neri, la fortuna decise così,

Quattro figli maschi ma due bianchi e due neri
Tre son le bellezze della figlia del Re
Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Cinque le comari con i loro pensieri: son più belli i due bianchi o i due neri? la discordia scoppiò nel paese,
Cinque le comari con i loro pensieri
Quattro figli maschi ma due bianchi e due neri
Tre son le bellezze della figlia del Re
Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Sei son le bestemmie che lanciò la regina: da oggi in poi niente più come prima;
Sei son le bestemmie che lanciò la regina
Cinque le comari con i loro pensieri
Quattro figli maschi ma due bianchi e due neri
Tre son le bellezze della figlia del Re
Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Sette son venuti sette cavalieri al servizio di quella regina per rapire i due piccoli neri,
Sette son venuti sette cavalieri
Sei son le bestemmie che lanciò la regina
Cinque le comari con i loro pensieri
Quattro figli maschi ma due bianchi e due neri
Tre son le bellezze della figlia del Re
Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.

Otto son le mani di quei quattro bambini: tutti insieme vogliamo campare. Tutti insieme, bianchi e neri, per piacere lasciateci andare

Nove: così finisce questa storia il cavaliere li volle salvare. Li portò in un paese lontano dove campano allegri e felici. Ma quel paese come si chiama questa storia non te lo dice. Indovina indovinello quel paese quant'è bello. Se ci vai non lo dire a nessuno perché ognuno se lo troverà. Se ci vai imparalo a memoria,
Nove così finisce questa storia
Otto son le mani di quei quattro bambini
Sette son venuti sette cavalieri
Sei son le bestemmie che lanciò la regina
Cinque le comari con i loro pensieri
Quattro figli maschi ma due bianchi e due neri
Tre son le bellezze della figlia del Re
Due c'era una volta un uomo con due cuori
Una è la novella di chi è dentro e chi è fuori.



Credits
Writer(s): Eugenio Bennato
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.