Testo della canzone Quante volte (Claudio Baglioni), tratta dall'album Solo

Quante volte - Claudio Baglioni

Me ne vado nella notte, logorando strade
Han lavato il cielo ed ora è ad asciugar sui muri
Come quando i miei si vomitavano parole
Ed allora mi mandavano a giocare fuori

Tu non ci sei
Tu non sei più con me

Il mio amico sta dicendo che mi vuole bene
Ha bevuto troppo e non ricorda più il mio nome
Le finestre, occhi spenti, stanno già sognando
Mulinelli di cartacce e le panchine vuote

Non avrei voluto essere il primo della classe
Non avrei voluto mai portare i primi occhiali
Ho paura di specchiarmi dentro una vetrina
E scoprirmi a ridere di me e dei miei pensieri

Sotto il tacco delle scarpe mezzo consumato
Un giornale spiegazzato pieno di pedate
Grande prima eccezionale per il film dell'anno
Avventura, sesso e una valanga di risate

Quante volte ti ho pensato
Sulla sedia di cucina
Quante volte ti ho incontrato
Nelle cicche che spegnevo
Quante volte ti ho aspettato
Quante volte ti ho inseguito
Quante volte ho chiesto te

E come gridavo sul cavallo del barbiere
Il mio amico si è fermato e sta scalciando un sasso
Lui non ha una donna perché ha l'alito cattivo
Soffre un po' di tenerezza e parla con se stesso

Guardo le mie dita gialle, sono tanto stanco
Di sputare i mozziconi di tutta una vita
Giro, salto e ballo come un orso ammaestrato
Come vorrei fare a pezzi quella luna idiota

Quante volte ti ho pregato
Mentre mi graffiavi il cuore
Quante volte ti ho guardato
Mentre mi cavavi gli occhi
Quante volte ti ho cercato
Quante volte ti ho trovato
Quante volte ho perso te



Credits
Writer(s): Claudio Baglioni
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.