Testo della canzone La ballata del tempo e dello spazio (Angelo Branduardi), tratta dall'album Cosi è se mi pare

La ballata del tempo e dello spazio - Angelo Branduardi

Tempo, mio fratello, tempo, mio nemico
Spazio mio suono, spazio mia sconfitta
Dal tuo venire e andar che utile viene alla vita?

Con passo leggero attraversi frontiere
Sali e scendi le montagne che dividono il paese
Sul mare va la barca, rompe l'acqua con la prua
Come levrieri scorrono le onde fluenti e rapidi

Se potessi mutarti in uccello e volare lontano
Chiedi l'ala al falco per veder meglio dal cielo
Volare lontano, alzarti sulla fame e sulla sete
Ma sfuggirai alla trappola che in te nascondi?

Tempo, mio fratello, tempo, mio nemico
Spazio mio suono, spazio mia sconfitta
Dal tuo venire e andare che utile viene alla vita?

Da disperse lontananze viene su noi la pioggia
Avanzare lentamente
Conquistando il cuore dell'universo
A poco a poco, a occhi aperti, il vento tra i capelli
Non mettere all'asta i sogni
Non affittare l'anima tua

Levati e alza lo scudo dell'orgoglio
Con mano regale imbriglia i desideri
Innalza il dolore sulle sconfitte e sui trionfi
Sopra di noi splende il cielo stellato
Che gira senza sosta

Tempo, mio fratello, tempo, mio nemico.
Spazio mio suono, spazio mia sconfitta
Dal tuo venire e andare che utile viene alla vita?

L'esistenza è una fatica, eppure desideri la vita
Ridotto a cercarti in ogni tempo e in ogni luogo
Le distanze hanno tagliato legami e promesse
Vuoi sciogliere il nodo del mistero e finire nel nulla

Sparir dopo la corsa avvolto nella notte
Piangendo il dolore dei tuoi giorni, cerchi l'intreccio
Che trama i fili della speranza, nel cuore del mare
Vuoi afferrare il vento con la mano

Tempo, mio fratello, tempo, mio nemico
Spazio mio suono, spazio mia sconfitta
Dal tuo venire e andare che utile viene alla vita?

Da dove siam' venuti domandi e dove andiamo
Nella tua voce è la voce dello spazio
Se il tuo cammino avesse meta se avesse senso
Danzare nell'aria incalpestata
Cantare nel vasto Universo
Il cielo prenderesti con il suo venir e andare
La terra ricamata di profumi, la luce nascosta
Nel grembo della notte, se vuoi guardare l'alba
Non lasciare che la notte s'addormenti

Tempo, mio fratello, tempo, mio nemico
Spazio mio suono, spazio mia sconfitta
Dal tuo venire e andare che utile viene alla vita?



Credits
Writer(s): Fabrizio, Maurizio, Tortoreto, Walter
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Disclaimer: i testi sono forniti da Musixmatch.
Per richieste di variazioni o rimozioni è possibile contattare direttamente Musixmatch nel caso tu sia un artista o un publisher.

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.